LA POLMONITE

Little girl coughing at the doctor checkup - a health professional consulting her

Cos’è la polmonite?

La polmonite è un’infezione dei polmoni che può essere causata da molti virus e batteri. I polmoni si infiammano e si possono riempire di liquido, causando tosse e rendendo difficile la respirazione.

Come mi accorgo che il mio bambino ha la polmonite?

La polmonite può insorgere improvvisamente in uno o due giorni, o più lentamente. A volte è difficile distinguerla da una brutta influenza. La tosse è spesso uno dei primi segni.

Alcuni bambini possono sviluppare una polmonite più grave che potrebbe necessitare di assistenza ospedaliera.

Come si cura la polmonite?

Se il tuo medico pensa che si tratti di una polmonite lieve, puoi curare il tuo bambino a casa.

La polmonite batterica può essere trattata con antibiotici. La polmonite virale si risolve spontaneamente man mano che il sistema immunitario del tuo bambino combatte il virus.

Senza le indagini eseguite in ospedale, è difficile sapere quale tipo di polmonite ha il tuo bambino.

Nel caso di una polmonite lieve, il medico potrebbe, per sicurezza, prescrivere l’antibiotico al tuo bambino e consigliare alcune strategie per migliorare le sue condizioni:

  • Dare paracetamolo o ibuprofene, secondo le dosi e le indicazioni pediatriche, per abbassare la febbre.
  • Le vie aeree congeste e la presenza della tosse rendono difficile l’assunzione di liquidi e il tuo bambino può facilmente disidratarsi. Perciò, incoraggia il tuo bambino a fare poppate extra / ad assumere più spesso il latte dal biberon o a bere a sufficienza, se è più grande.

Se la polmonite del tuo bambino è più grave è preferibile recarsi in ospedale. Ricorda che in questi casi il quadro può progredire velocemente o nel corso di più giorni. Per cui controlla che il tuo bambino non abbia segni di peggioramento, come difficoltà ad alimentarsi o a respirare.

Il trattamento in ospedale assicura che il tuo bambino assuma abbastanza liquidi ed ossigeno. Potrebbe essere necessaria terapia antibiotica e reidratante per via endovenosa e, se il tuo bambino fa fatica a respirare e il livello di ossigeno nel suo sangue è basso, potrebbe aver bisogno della somministrazione di ossigeno   attraverso una mascherina.

Porta il tuo bambino al Pronto Soccorso se:

  • La tosse peggiora e noti la comparsa di muco giallo, marrone o con sangue
  • Ha la febbre
  • Ha assunto meno della metà del suo abituale apporto di liquidi nelle ultime 24 ore vomita
  • Avverti un suono simile ad un fischio quando il tuo bambino respira
  • Il respiro del tuo bambino diventa rapido e superficiale e vedi, mentre respira, degli infossamenti sulla gabbia toracica o sul giugulo
  • Ha le labbra e le unghie blu

 

Come viene diagnosticata la polmonite?

Il medico ascolterà i polmoni del tuo bambino con uno stetoscopio per cercare la presenza di liquido o di suoni crepitii. Controllerà anche i battiti del cuore del tuo bambino ed il suo respiro, ti chiederà se ci sono altri sintomi.
In ospedale, il medico potrebbe richiedere una radiografia del torace, che mostrerà quanto i polmoni del tuo bambino sono stati colpiti, e le analisi del sangue e del muco per capire se la sua polmonite è di origine batterica o virale.

Perché la polmonite fa ancora paura?

Soprattutto per un retaggio del passato: si pensi che, fino a quando non sono stati scoperti gli antibiotici (che in Italia sono arrivati negli anni ’40-50), la polmonite poteva anche essere letale. ecco perché le nostre nonne la ricordano ancora come una malattia molto temibile. purtroppo nei Paesi in via di sviluppo la polmonite è ancora la principale causa di morte nei bambini al d sotto dei 5 anni (insieme alla diarrea), soprattutto a causa della minore disponibilità di risorse sanitarie. Ma da noi, ormai, la polmonite è una malattia curabilissima

Cosa posso fare per prevenire la polmonite?

Per favorire la salute del tuo bambino e ridurre il rischio di contrarre una polmonite:

  • Assicurati che il tuo bambino sia vaccinato. Il vaccino anti-pneumococco (PCV) protegge da germi in grado di causare polmonite, meningite e sepsi. Anche i vaccini contro Hib, difterite e pertosse sono tutti importanti nel prevenire malattie che possono condurre a polmonite.
  • Adotta norme igieniche adeguate. Copriti la bocca e il naso quando tossisci e lava spesso le tue mani e quelle del tuo bambino per impedire la diffusione di germi.
  • Proteggi il tuo bambino dal fumo. Se tu o il tuo partner fumate, provate a smettere. I bambini esposti al fumo di sigaretta si ammalano più spesso e sono più suscettibili a polmoniti, influenza, asma e otiti. Questa è una delle ragioni per cui bisogna sempre evitare di fumare in presenza dei bambini.