microbiota

VALUTAZIONE DEL MICROBIOMA E DELLA METABOLOMICA NEI LATTANTI RICOVERATI PER BRONCHIOLITE

Cos’è il Microbiota?

Il microbiota è l’insieme dei microrganismi (batteri, virus e altri) che convivono con l’organismo umano, contribuendo positivamente al suo funzionamento.                                                                         Distribuito in molti tessuti ed organi, il microbiota colonizza virtualmente ogni superficie dell’organismo umano, che sia in qualche modo a contatto con l’ambiente esterno (pelle, vie urinarie, intestino e vie aeree).

E il Microbioma?

Il microbioma non è altro che l’insieme del patrimonio genetico e delle interazioni ambientali dei microrganismi che “abitano” il nostro corpo.

Qual è il ruolo del microbioma?

L’insieme dei microrganismi che costituiscono questo ecosistema così complesso svolge un ruolo fondamentale per lo sviluppo del sistema immunitario del neonato, agendo da barriera contro i microbi patogeni; nei primi 18 mesi di vita il microbiota si forma e si stabilizza in maniera fortemente dipendente dagli stimoli esterni a cui l’organismo è esposto (allattamento al seno o con latte in formula, modalità del parto, introduzione di cibo solido, etc). Il microbiota di un bambino nel primo anno di vita è quindi molto diverso da quello di un adulto.

Cos’è il metaboloma?

Il metaboloma è l’insieme di tutti i “metaboliti” di un organismo, cioè tutte quelle sostanze in grado di intervenire nei processi di un organismo ed influenzarne lo stato di salute. L’analisi del metaboloma (metabolomica) permette di ottenere utili informazioni per scoprire precocemente svariate malattie, prevenirle e curarle in modo mirato e personalizzato.

Perchè indagare?

Recenti studi hanno messo in evidenza l’importanza del microbioma e del metaboloma nell’insorgenza e nella progressione di molte malattie. La composizione del microbiota differisce negli stati di salute e negli stati patologici ed è evidente il suo ruolo nella persistenza o nell’esacerbazione di patologie respiratorie.                           In particolare, è stata evidenziata la correlazione tra cambiamenti del microbioma e la bronchiolite, episodio acuto infettivo delle basse vie respiratorie tipico dei bambini sotto l’anno di vita e prima causa di ospedalizzazione in questa fascia di età. Proprio su questo aspetto si focalizza il nostro studio, condotto presso il reparto di Osservazione Breve Pediatrica del Policlinico Umberto I.

In cosa consiste il nostro studio?

Lo studio consiste nella compilazione di un questionario, previa firma del consenso informato dei genitori, nell’esecuzione di un aspirato nasale all’ingresso e alla dimissione dal reparto e nella raccolta di un campione di feci per l’identificazione del microbiota e dei virus respiratori, oltre all’individuazione del metaboloma su un campione di urine. È previsto, inoltre, un controllo clinico ed un aspirato nasale a distanza di un mese dalla dimissione.

Le indagini e la raccolta dei campioni vengono effettuate sui bambini di età inferiore ai 6 mesi ricoverati con diagnosi di bronchiolite presso il reparto di OBP del Policlinico Umberto I.

Sono esclusi da questo protocollo di studio:

  • i piccoli pazienti sottoposti a terapia antibiotica o probiotica nei precenti 30 giorni

i nati pretermine

  • i piccoli portatori di patologie cronico-malformative a carico del distretto cardiorespiratorio
  • i bambini con patologie neurologiche e neuromuscolari
  • i bambini immunodepressi.

La stessa procedura viene riservata ai bambini della medesima fascia di età, facenti parte del cosiddetto gruppo di controllo, ricoverati presso l’OBP per patologie non respiratorie, con storia familiare e personale negativa per asma e/o atopia e per patologie respiratorie.

Il protocollo è in corso di approvazione da parte del Comitato Etico del Policlinico Umberto I.